RAVENNA TOP CUP 2018
RAVENNA


Giorni 5

Data 7/8/9/10/11 SETTEMBRE 2018

Città Ravenna

Impianto 13 Centri Sportivi

Categoria 

Società Professionistiche Esordienti 2006

Società Dilettanti Giovanissimi 2005

Squadre  78



Squadre Presenti

Juventus F.C. AS Roma
Inter S.S. Lazio
Atalanta B.C. SpA ACF Fiorentina
Parma Calcio 1913 Genoa C.f.c.
U.C. Sampdoria S.p.A. Torino F.C.
Empoli F.C. A.C. Chievo Verona
S.P.A.L. 2013 U.S. Sassuolo Calcio
Frosinone Calcio Bologna Football Club 1909
A.C. Cesena Venezia F.C.
Hellas Verona F.C. AC Prato
AC Sparta Praga Altinordu FK
Fc Rostov Santarcangelo Calcio 1926
U.S. Pistoiese 1921 Brescia Football Club 1911
Rimini FC 1912 Varese Calcio
Forlì F.C. Imolese Calcio 1919
Asd Jonia Calcio Riposto Asd Atletico 2000
USD Tor di Quinto Ssd Fair Play
Accademia Calcio Sorrento Alma Juventus Fano 1906
Asd Giovani Cryos 2003 Asd Real Olimpia
Asd Ragazzi Sprint Crispiano 1976 G.S.D. Nuova Tor Tre Teste
Insubria Calcio Asd Asd Leonardo Surro
Asd Levante Azzurro Ass. Sportiva Nuova Taras
Scd Progresso Calcio Asd San Giorgio 1926
BS Soccer Team Asd Tau Calcio
Stars Comacchio Asd Statte
Asd Segato Virtus Junior Napoli
Usd Virtus Mandrio 1966 CGC Capezzano Pianore 1959
Asd Euro Sport Academy US Limite e Capraia
Champions Club Soccer Academy Katane Soccer
Gloriett SE MSK Breclav
West Japan Blue West Japan Yellow
Omonia Nicosia Dinamo Astana
Ssd Vis Pesaro 1989 Asd Us San Pietro in Vincoli
Asd Lykos Ravenna FC
SC Sant'Aniello 1982 Feralpisalò 2009
Asd Medicina Fossatone Prvi Gol Rijeka
AC Nuova Folgore Asd Asd Curi Pescara
Asd Città di Castello Begafoz Accademia Calcio
Zola Predosa Calcio Asd Granamica 2010

RAVENNA TOP CUP 2018

“Certe luci non puoi spegnerle”. Una delle migliori frasi musicali scritta dal cantautore rock Luciano Ligabue può mirabilmente sintetizzare ciò che è stata la quarta edizione del Ravenna Top Cup.
Nemmeno a dirlo è stata l’Atalanta la squadra vincitrice della quarta edizione della Ravenna Top Cup, il grande torneo di calcio giovanile internazionale organizzato da Futuri Campioni e riservato alle categorie Esordienti 2006 e Giovanissimi 2005. Il verdetto è arrivato martedì 11 settembre nella sessioni di finali giocata allo stadio Benelli di Ravenna. La formazione bergamasca ha battuto in sequenza in semifinale per 3-0 la Fiorentina e in finale per 4-1 il Sant’Aniello di Gragnano (a sua volta arrivato all’atto conclusivo dopo aver sconfitto in semifinale lo Sparta Praga per 1-0, aggiudicandosi il bel trofeo arricchito dal mosaico di Anna Fietta).
Per i giovani atalantini un percorso fatto solo di vittorie: 5 nel girone di qualificazione contro Forlì, FeralpiSalò, Atletico 2000 Roma, Rostov e Limite e Capraia Firenze, e poi i successi nelle sfide dirette contro Granamica, Soccer Team Fasano e Leonardo Surro, e uno score complessivo di 36 reti fatte e appena tre subite. L’Atalanta subentra a Juventus, Inter e Milan che avevano vinto le precedenti edizioni. Lo Sparta Praga si consola col premio Fair Play per il miglior allenatore delle finali e con il premio all’unica ragazzina presente in campo al Benelli.
Per le compagini romagnole, il miglior piazzamento è stato quello di Cesena e Forlì, eliminate nei sedicesimi di finale, rispettivamente dallo Sparta Praga e dal Genoa ai rigori. Sul palco centrale della Festa Nazionale de L’Unità, lunedì 10 si è svolta la serata di gala della manifestazione (prima parte della premiazione), rivelatasi una vera festa dello sport, con la presentazione delle formazioni che hanno partecipato a questa edizione e le esibizioni della squadra di ginnastica artistica dell’Edera, del team di spada del Circolo Ravennate della Spada e delle ginnaste della Rhytmic Ravenna.
Nel corso della serata sono stati assegnati i premi Fair play: dal Coni è arrivato quello per la miglior squadra alla rappresentativa del Giappone; il Panathlon ha attribuito il riconoscimento per il miglior allenatore, andato al tecnico del Bologna Manuel Solivelas, mentre la FabiOnlus ha assegnato il riconoscimento per il miglior giocatore a Valerio Lupo della Due Emme Forlì.
Chiusura di serata con la vendita all’asta delle maglie originali di Ibrahimovic, la n. 11 di quando giocava nel Milan, di Parolo, di De Rossi e di Cristiano Ronaldo. Il ricavato, quasi 600 euro, è stato devoluto alla FabiOnlus, a cui sono poi andate anche le donazioni spontanee di alcune squadre, in pieno spirito di solidarietà che lo sport sa spesso esibire.




CLASSIFICA FNALE 1° - 32°

RISULTATI COMPLETI RAVENNA TOP CUP 2018

CLASSIFICA FASE A GIRONI 1° - 32°

CALENDARIO RAVENNA TOP CUP 2018

CONVENZIONI PER I GENITORI AL RAVENNA TOP CUP 2018

PROGRAMMA RAVENNA TOP CUP 2018

REGOLAMENTO ACCREDITO OSSERVATORI

RICHIESTA INFORMAZIONI

© 2014. Futuri Campioni. P.IVA 02402430397 -   Credits: Indaco Web Solutions